Serie A, classifica e risultati della 17ma giornata

La diciassettesima giornata della Serie A, la penultima prima della sosta natalizia, si è giocata tra sabato e domenica. Nel primo anticipo di sabato, giocato alle 15, l’Empoli ha battuto il Cagliari per 2 a 0 mentre alle 18 Milan e Atalanta hanno pareggiato senza segnare. La partita più importante di ieri è stata però Juventus-Roma: ha vinto la Juventus 1 a 0 grazie a un gran gol di Gonzalo Higuaín. La Roma ha sofferto gran parte della partita e solo nei minuti finali è riuscita ad attaccare con una certa pericolosità, andando anche vicina al pareggio. Ora la Juventus ha un vantaggio di sette punti sulla Roma e di nove sul Milan. Nel pomeriggio di domenica si sono giocate le partite delle 15: la più importante è stata Napoli-Torino, finita 5-3. La giornata si è conclusa con i due posticipi serali, dove il Palermo ha battuto in trasferta il Genoa e la Lazio ha vinto 3 a 1 contro la Fiorentina.

partite-serie-a

 La 17ma giornata della Serie A ha probabilmente iniziato a definire la forma di questo campionato. Partendo dalla cima: dopo aver battuto la Roma 1 a 0 nello scontro diretto di sabato sera la Juventus ha portato a sette il suo distacco proprio dalla Roma e a otto quello da Napoli e Lazio, terze a pari merito. Sono sette e otto punti che chi insegue dovrebbe recuperare nel momento in cui è previsto che la Juventus entri completamente in condizione, con visibili miglioramenti sia dal punto di vista fisico che sul piano tattico: auguri.

Il Milan di Montella continua a giocare bene, sicuramente molto meglio di come ci aveva abituato nelle passate stagioni. Ma il gioco non è servito a evitare una sconfitta contro la Roma e un pareggio in casa con l’Atalanta, due risultati che lo hanno fatto scendere dal secondo al quinto posto: vedremo se il 23 dicembre, nella Supercoppa italiana contro la Juventus, la squadra di Montella riuscirà a ripetere quanto fatto a San Siro in ottobre. Poi c’è la Roma, che vince soprattutto sul piano fisico e a volte su quello caratteriale, ma dopo la partita di Torino un po’ tutti si sono accorti che difficilmente riuscirà a competere veramente con la Juventus per lo scudetto. Potrebbe farlo il Napoli, visto che da un mese gioca meglio di tutti e segna molto, complici le prestazioni strabilianti del belga Dries Mertens, ma ha comunque otto punti da recuperare, che sono tanti se è la Juventus che si deve raggiungere. L’ultima squadra a essere uscita malconcia da una partita contro il Napoli è stato il Torino, una delle squadre più interessanti della Serie A che però si sfalda molto facilmente, soprattutto nelle partite più importanti. Al terzo posto ora c’è anche la Lazio, che nelle prime settimane di campionato sembrava solamente una sorpresa passeggera e che invece continua a vincere grazie a una delle rose più sottovalutate del campionato: finché i titolari tengono tutto bene, il problema però saranno le riserve.

classifica-serie-a

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *